Silent AP, uno spettacolo lungo una notte

Non solo musica da ballare, ma un vero e proprio spettacolo che durerà una notte intera; ecco cosa sarà il Silent AP

 

Manca davvero poco all’appuntamento più atteso dell’estate, il Silent Ascoli Piceno, il Silent più grande d’Italia.

Anche quest’anno avrete la possibilità di ballare fino all’alba, e di divertirvi in pieno centro storico, nella splendida cornice del Chiostro di San Francesco; il format oramai lo conoscete, tre dj, tre tipi di musica che potrete scegliere in tempo reale per ballare sempre le vostre canzoni preferite.

Quello che non sapete è che abbiamo in serbo per voi delle sorprese che animeranno la serata, rendendo questo Silent ancora più bello e coinvolgente;

Ci sarà l’esibizione dal vivo del bravissimo musicista Marco Borgioni, che accompagnerà dal vivo, con la sua chitarra, i nostri dj, avvicinando due mondi musicali apparentemente distanti tra loro, creando uno spettacolo, intenso e trascinante, che sicuramente infiammerà la pista, facendo ballare i tutti i presenti, che resteranno a bocca aperta durante questa particola jam session.

Ma avevamo promesso che ci sarebbero state diverse sorprese; la seconda chicca che vi proponiamo, è qualcosa di davvero eccezionale. Durante il Silent AP ci sarà l’esibizione di un corpo di ballo, che farà letteralmente impazzire tutti, con coreografie appositamente studiate per la serata.

Il corpo di ballo, composto da Rakele Cappelli,Giulia Conti, Gloria Ventura e Sara Ventura, potrà contare anche sulla presenza, sia in veste di ballerina che di coordinatrice, di Annalisa Marcelli.

Ballerina professionista specializzata nei generi waacking e voguing, Annalisa, da più di dieci anni insegna in diverse scuole di Roma, ed è richiesta per la sua professionalità in tutta Europa, sia come ballerina che come insegnante.

Insomma, lo spettacolo è pronto nei minimi dettagli, e per non perdervi queste splendide esibizioni, c’è un solo modo: dovrete esserci.

Noi vi aspettiamo per chiudere in bellezza un’estate bellissima…e come sempre non ve ne pentirete